Il mondo è soggiogato e la Xcom da unità militare creata dal consiglio delle nazioni è divenuta un’organizzazione clandestina. La trama sin dal prologo si muove nella giusta direzione, mostrando più di un colpo di scena e andando ad approfondire le motivazioni dell’invasione. Il background narrativo distopico ha dato modo agli sviluppatori di muoversi in nuove direzioni rispetto al precedente capitolo:  la Xcom ora è un’organizzazione clandestina, il consiglio direttivo della essa si è sciolto alleandosi con gli alieni e l’ultimo consigliere rimasto è quello con la voce di Jon Bailey.
xcom21280-2-1454313316994
La situazione di svantaggio è evidente, le tecnologie sono più difficili da reperire, i numeri di scienziati e ingegneri si sono ridotti, e la Xcom deve coordinare una vera è propria resistenza contro il regime imposto dagli extraterrestri. Infatti quest’ultimi si sono evoluti e sono riusciti a ingigantire il loro bestiario con nuove fiere più temibili e variegate, dotate di abilità secondarie che in fase di gioco vi faranno imprecare non poco. Lo stesso vale per i nemici gli alieni hanno rinfoltito le loro schiere con nuovi abomini che vi daranno filo da torcere per tutta l’avventura: dai più classici soldati umanoidi si andranno ad unire i secotoidi geneticamente modificati, dagli Andromedeon fino ai droidi corazzati, ai rettiliani e molto altro. Insomma, qualcuno ha ancora il gusto di sbizzarrirsi nel creare nemici sempre vari e unici!

Quindi mettetevi comodi e imbracciate i vostri fucili magnetici perché di cose da dire ce ne sono parecchie. Partendo dalla gestione della base molte cose sono cambiate, ma non tutte. Del vecchio episodio sono rimaste le autopsie aliene, effettuatele ed otterrete nuove ricerche da affidare al reparto ingegneria, a patto di avere sufficienti risorse raccolte durante le operazioni di guerriglia oppure rinvenute durante le ricognizioni. Infatti, a differenza del primo, non aspetterete che gli alieni si facciano vivi avendo totale copertura sul globo per poterli raggiungere, questa volta la base sarà un velivolo in grado di spostarsi da una zona all’altra del globo, dopo che avrete instaurato un contatto con la resistenza locale. Fatto ciò, riceverete accesso alla zona alle operazione e alla raccolta di risorse.
xcom2toolboxmod
Così comincerà la vostra ricerca di obiettivi sensibili da colpire, similmente al primo capitolo ne avrete più di uno, qui di dovrete scegliere dove spostare le vostre truppe, e qui cominciano le complicazioni: ogni mese dovrete contrastare un evento oscuro, ovvero ostacoli che gli alieni vi metteranno sul vostro cammino, come infiltrare mutanti tra la popolazione che si risveglieranno durante le operazioni, oppure un ufo si metterà sulle vostre tracce, e non appena verrete agganciati verrete abbattuti, così facendo inizierà una missione per difendere la nave dall’attacco degli alieni.

Parlando del gameplay, la formula rimane invariata. La struttura a due turni rimane il cardine dell’esperienza di gioco, quindi gli sviluppatori si sono ingegnati a introdurre delle novità, come ad esempio delle nuove classi per i soldati Xcom, Ranger Granatieri e specialisti sono le nuove aggiunte. Rimane come vecchia classe il tiratore, ma con delle nuove abilità, discorso a parte per lo psionico (quello che usa poteri mentali) potrà essere sviluppato come classe autonoma per la gioia dei maniaci della strategia.
xcom2-sniper
Infatti la difficoltà rimane su livelli elevati, lo stesso vale per l’immersività strategica del titolo. Ogni vostra azione dovrà essere calcolata: se posizionate male un vostro soldato sul campo, oppure se siete troppo avventati in una mossa rischiate di far eliminare tutta la squadra. Non sedetevi sugli allori a difficoltà facile, queste situazioni si presentano con una buona frequenza, il gioco infatti vi punirà ogni volta che lo sottovaluterete o farete un passo più lungo della gamba.

Il titolo si trascina qualche difetto dal passato: compenetrazioni poligonali e proiettili che trapassano i muri (che è un male solo quando lo fanno i nemici sia chiaro), ma il film ha una direzione artistica e una fantasia a tratti da togliersi il cappello.
Xcom2 giunge su console (più di un mese fa ormai), e si dimostra un’ottima alternativa agli shooter arcade sempre tutti uguali e ai soliti giochi sul calcio.